Gli occhi di Red

Quando è entrato nella nostra vita era un grande ammasso di peli arruffati, la sua pelle piagata appariva a chiazze, il suo fisico scarno mostrava impietosamente la  colonna vertebrale , il suo splendido muso spiccava in un corpo devastato dalla sofferenza, dai patimenti, dalle percosse, i suoi occhi esprimevano una tristezza infinita mista a paura, non emetteva alcun suono, voleva vivere in disparte e mostrava timore quando qualcuno gli si avvicinava. Al rifugio dove viveva dopo un sequestro effettuato dalle forze dell’ordine, nessuno pensava di adottarlo, con tutti i guai che aveva sarebbe stato difficile inserirlo in una famiglia. Appena entrati nel suo recinto  mio figlio ed io, nonostante la sua giustificata diffidenza, capimmo subito che quegli occhi colmi di dolore, avrebbero potuto cambiare espressione solo con tutto il nostro amore, ed altrettanto il suo fisico. La sua dignità di cane era stata crudelmente offesa e calpestata da ignobili esseri che si definiscono umani. Entrò timoroso nel nostro giardino e nei nostri cuori, occorsero sei mesi perché fosse confermata l’adozione in quanto il rifugio doveva accertare periodicamente il suo stato nella nuova collocazione. Iniziai subito le cure, quelle inerenti l’alimentazione continuano tutt’ora a distanza di oltre due anni,  ma Red molto lentamente ha ritrovato fiducia in se stesso e nel genere umano, ha ricominciato ad abbaiare, però solo se si avvicina uno sconosciuto alla casa, è discreto, educato e  affettuosissimo, adora farsi accarezzare quel  lungo e morbido pelo caratteristico della sua razza( è un pastore tedesco). Prima di ogni pasto si sdraia, volge la pancia in su e aspetta le coccole, se le assapora tutte ad occhi chiusi, vorrebbe non finissero mai, poi si avvicina alla ciotola felice, capisco che per lui è più importante essere amato e che il pasto è una parentesi piacevole, necessaria, ma non prioritaria, non é la sua prima esigenza. I suoi bellissimi occhi ora sono sereni, il suo sguardo non ha più quella tristezza che mi sconvolgeva, ha finalmente realizzato che con noi è al sicuro e ci ricompensa con l’amore che solo gli animali sanno dare. Red ha anche un magnifico rapporto con gli altri due miei figli pelosi, Lola e Gulliver, quasi quindicenne, pieno di acciacchi che necessita della mia continua assistenza e della protezione di tutti ( Lola in particolare gli fa da badante, quando perde il senso dell’orientamento in giardino lo riporta in casa facendosi pazientemente seguire).

Non credo che Red possa dimenticare il lungo periodo infame che ha trascorso, ma sono certa che adesso è un essere felice, spero che nei suoi sogni  non ritorni mai il passato, spero che anche nel suo cuore si siano sanate le piaghe come sul suo corpo che ora agile e splendente, di una rara bellezza, gode di una sana libertà. Corre e gioca con Lola su un prato verde e mi dona tanta gioia, mi auguro che la sua vita sia lunga e che,  possa essere ripagato per tutta la crudeltà subita. I suoi occhi adesso esprimono tanta dolcezza, brillano di gioia appena qualcuno della famiglia  gli si avvicina e con tanta delicatezza cerca subito una carezza, ascolta le nostre parole e,  a modo suo, ci esprime tutto il suo amore, un amore infinito, disinteressato, totale.

Anna Chiappero

Informazioni su annachiappero

Sono nata il 12/01/ 1938, ho ricevuto un educazione piuttosto rigida, improntata a quei principi che a quei tempi costituivano i fondamentali del vivere civile.La mia vita é stata abbastanza complicata, un matrimonio sbagliato, un divorzio affrontato negli anni settanta, con tutte le complicazioni del caso. Le solide basi che i miei genitori mi hanno dato, seppure allora da me contestate, mi hanno sostenuta in tutti i passaggi difficili che ho dovuto attraversare. Ho un figlio di 48 anni, che mi sono allevata da sola e che considero la cosa più bella e la migliore realizzazione della mia vita. Ho un nipote che ha 20 anni ed é splendido come suo padre. Amo L'arte in tutte le sue espressioni, adoro la musica classica, in gioventù ho suonato il pianoforte, ed ho coltivato, con successo, questa passione in mio nipote. Dipingo, i miei quadri materici prevalentemente eseguiti con la spatola, sono pieni di colore e di calore. AMO GLI ANIMALI, ho tre cani:Gulliver che il giorno di Natale compirà 15 anni é cardiopatico,cieco e sordo, vive grazie alle cure, ma soprattutto all'amore da cui é circondato e che lui ricambia in modo assoluto, per me é un vero compagno.Lola e Red, che provengono da canili diversi ed hanno un passato tragico, da quando sono con me stanno ,se non dimendicando almeno allontanandone il doloroso ricordo. Spero che queste briciole di vita riescano a presentarmi a tutti gli amici della nostracommedia. anna.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Gli occhi di Red

  1. jalesh ha detto:

    Sono contenta che ci sei riuscita….bellissima dedica a l tuo Red

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...